dal sito www.ilpalo.net    22-02-13 17.06.19

Home
BANDO BIODIVER. 1
BANDO BIODIV. 2
La scala del grande vecchio
Le Foto
Panoramiche
dal sito www.ilpalo.net
La Via del TABACCO
Siti di Importanza Comunitaria
Foto 2004

 

... dal sito http://www.ilpalo.net/
Questo articolo Ŕ stato tratto dal sito http://www.ilpalo.net/
BENVENUTI NEL SITO DEL TRIO
ILPALO
- ILLARIO-PAOLO-LORENZO -
ESCURSIONI
sulle Prealpi Trevigiane, Bellunesi, Friulane e Dolomiti
lorenzo illario paolo


 
 
Percorso: Lebo (187 m.) - Fonte Bessele (255 m.) - Deviazione Altavia Tabacco (327 m.) - Abbeveratoio (362 m.) - Deviazione Contrada Mori-Sasso (408 m.) - Grotta con immagini sacre (490 m.) - Capitello S. Antonio (575 m.) - Caverna di guerra (640 m.) - Termine CalÓ del Sasso (862m.) e ritorno
Periodo: marzo 2003
Dislivello: 675 m. salita - 675 m. discesa
Lunghezza: 7 Km
Tempo: 3 ore e 5 minuti
Punto di partenza: da Bassano si prende la Valsugana in direzione di Trento e all'altezza di CarpanŔ, si gira per Valstagna; superato il ponte sul Brenta si gira a destra e, prima della chiesa, si segue l'indicazione per Foza fino al secondo tornante della strada, dove c'Ŕ un ampio parcheggio.
Itinerario (cartina e grafico)

localitÓ Lebotornante 2Dalla localitÓ Lebo, all'altezza del secondo tornante della strada per Foza, le tabelle indicano l'Altavia del Tabacco e il sentiero 778; qui inizia una carrareccia che si addentra lungo il torrente Frenzela.

 

strada di accesso lungo il Frenzelaparete festonata di ederaIl percorso, in leggera salita, corre tra pareti di roccia da una parte e il torrente in secca dall'altra, regolato da numerose briglie di cemento, inoltrandosi nella Val Frenzela.

 

Bessele, inizio salitaspaccatoAttraversato il torrente, ci portiamo sulla destra idrografica e in breve (12 minuti) raggiungiamo la localitÓ Fonte Bessele, dove un tabellone illustrativo presenta le caratteristiche e le origini storiche della CalÓ del Sasso.

 

Bivio Altavia del TabaccoabbeveratoioIl sentiero con i suoi gradini inizia subito a salire in mezzo ad un bosco misto di aceri, faggi, saliconi, carpini, maggiociondoli e noccioli. Incontriamo sulla sinistra (25 minuti) la deviazione per L'Altavia del Tabacco e, poco dopo, sulla destra, un abbeveratoio (30 minuti).

 

salitapassagio con cordagolaGuadagnando velocemente dislivello, continuiamo in una stretta valle, vicino al torrentello in secca. Raggiungiamo sulla destra (38 minuti) la deviazione per Contrada Mori-Sasso (segnavia 778B). Ora la valle si stringe in una specie di canion con nicchie di erosione e con un tratto attrezzato con una corda d'acciaio, per evitare di scivolare sull'umido o il muschio, ma privo di problemi.

grottacapitello sant'AntonioIn breve, all'altezza di una curva, incontriamo una grotta con alcune immagini sacre (49 minuti). Proseguiamo con il solco del torrente alla nostra sinistra fino ad un'altra curva, dove si trova un Capitello dedicato a S. Antonio (1 ora e 3 minuti).

 

Caminocontroluce caminocaverna partigianiDove il sentiero torna rettilineo comincia ad apparire un caratteristico pinnacolo (El camin), vicino al quale si apre una caverna di guerra (1 ora e 12 minuti).

al solenel boscoContinuiamo dentro la valle tra alte pareti rocciose in un luogo selvaggio e quasi primitivo, che lascia per˛ intravedere la prossima via d'uscita.

una delle curvenevepassagio con ghiaccioghiaccioDa m. 700 circa incontriamo un primo tratto di neve ghiacciata.
Una serie di tornanti ci fa guadagnare velocemente quota e ci avvicina all'ultimo tratto che ritorna ghiacciato e pi¨ scivoloso.

ultime propaggini localitÓ Sassopiazzola alla fineall'uscita dalla scalinataSiamo quasi all'uscita, scorgiamo in alto a sinistra il cimitero di Sasso.
Usciamo all'aperto in un prato con tabelle e panche e qui termina la CalÓ del Sasso (1 ora e 47 minuti). Poco pi¨ avanti la mulattiera si collega alla strada asfaltata Asiago-Sasso. Per il ritorno ripercorriamo la stessa via dell'andata fino al parcheggio dell'auto (1 ora e 18 minuti).

La CalÓ (strada che scende) del Sasso, fatta costruire da Gian Galeazzo Visconti nel 1388, serviva a far scendere a valle, da Sasso al Brenta in Valstagna, i tronchi degli alberi. La caratteristica strada Ŕ composta da una scalinata pedonale di 4444 gradini, da un lungo cunettone lastricato per lo scivolamento dei tronchi, da canalette per l'allontanamento delle acque meteoriche e da muri a secco a sostegno della careggiata.

 

inizio curva canion scalini e foglie curva ancora legna
 

 

Home | BANDO BIODIVER. 1 | BANDO BIODIV. 2 | La scala del grande vecchio | Le Foto | Panoramiche | dal sito www.ilpalo.net | La Via del TABACCO | Siti di Importanza Comunitaria | Foto 2004

Ultimo aggiornamento: 20-01-05